Borgo San Martino

Pro Loco di Borgo San Martino

La Proloco di Borgo è stata fondata l’ 11 marzo del 1976. Questa associazione fin dai primi anni dalla costituzione ha avuto un impatto fondamentale per la vita del paese, coinvolgendo una buona parte della popolazione in molteplici attività di ritrovo.

Oltre alla tradizionale Festa delle Fragole, ad inizio giugno, soprattutto nei primi decenni di attività non possiamo non ricordare l’organizzazione delle gare di tiro alla fune, i giochi della gioventù, le feste sulla “lea”, i carri di carnevale.

E negli anni le attività si sono ulteriormente ampliate ed arricchite. La concessione del salone Don Milanese come sede sociale ha garantito un ampio spazio per i ritrovi. Sono così ormai entrati nella tradizione borghigiana anche la Festa degli Anziani, la Bagna Cauda del 31 ottobre, le cene con polenta e cinghiale, a San Valentino e per la Festa della Donna.
Inoltre dal 2009 è in atto una preziosissima collaborazione con il rinato Oratorio Don Bosco, a cui la Proloco non fa mancare il supporto nell’organizzazione delle feste e soprattutto dell’Estate Ragazzi.

Il nostro piatto forte

Bollito Misto Piemontese

bolito misto

Il bollito misto è un piatto tipico della gastronomia piemontese.
Realizzare un buon bollito misto richiede la giusta scelta dei tagli di carne, le giuste salse d’accompagnamento e, ovviamente, un buon vino da abbinare.
La proloco di Borgo lo propone con reale e punta di manzo, testina, cotechino e “bagnetto” verde.

Ricetta
Le dosi variano in funzione degli avventori.

Ingredienti
carote, cipolle, sedano, rosmarino, alloro, salvia, bacche di ginepro, aglio, e sale
reale e punta di manzo, testina, cotechino

Si parte dalla preparazione delle verdure per il brodo di bollitura.
Lavate sotto l’acqua corrente le verdure che serviranno per la cottura delle carni: pelate le carote, sbucciate le cipolle e lasciate tutte le verdure intere. I diversi tagli di carne richiedono tempi di cottura differenti, pertanto per ottenere una cottura omogenea è necessario cuocere separatamente i vari pezzi del bollito.
Mettete abbondante acqua fredda in una pentola abbastanza grande e aggiungete una manciata di sale grosso e tutte le verdure.
Quando il brodo giunge a bollore, si aggiunge in una pentola il reale e la punta di manzo.
In un’altra pentola la testina.
Abbassate la fiamma e fate cuocere il tutto per almeno due ore, controllando di tanto in tanto la cottura e, se dovessero risultare già cotti, togliendo dei pezzi che lascerete però a bagnomaria
Per quanto riguarda il cotechino, questo va messo a cuocere in una pentola d’acqua non salata, senza aromi né verdure, per un’ora circa.
Controllate le cotture in corso, con un forchettone punzecchiate i vari pezzi per verificare che siano cotti, poi prelevateli e poneteli su un tagliere in modo da tagliarli a fette.

La ricetta del bagnetto verde (bagnet dei poveri)

Dosi per 4 persone

Ingredienti
Aglio 2 spicchi
Prezzemolo 120 g
Cipolla 1
Aceto di vino bianco 50 g
Ketchup q.b.
Olio extravergine d’oliva 150 g
Sale fino q.b.

Tritare prezzemolo, cipolla, aglio, acciughe.
Dopo aver ottenuto un trito fine, aggiungere olio, aceto, sale e ketchup.
Conservare in frigo.

Abbinamento

Barbera, Dolcetto, Nebbiolo, Freisa.

FESTA DEL VINO DEL MONFERRATO UNESCO

Non una semplice festa

A Casale Monferrato un’appuntamento unico nel panorama nazionale, che accoglie ogni anno oltre 150.000 visitatori. Si celebrano vino e territorio, cucina della tradizione, cultura, arte e accoglienza di un luogo che fa innamorare. Semplicemente!

ARRIVEDERCI
A settembre 2022

...forse prima...